Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Partecipazione dell’Ambasciata d’Italia a Baghdad e dell’Informal Gender Group ad una sessione pratica del corso T3 per ufficiali di polizia donne offerto dall’Arma dei Carabinieri

Le tematiche di genere costituiscono una delle priorita’ politiche per l’Italia. Per questo motivo, in occasione della prima edizione del “Corso T3 per ufficiali di polizia donne”, lanciato dai Carabinieri lo scorso 10 novembre, l’Ambasciata d’Italia a Baghdad, di concerto con l’Arma dei Carabinieri e con le Istituzioni irachene, ha organizzato ieri, presso le strutture della Civil Defence, un evento che ha consentito ai membri dell’Informal Gender Group, impegnati nella promozione e nel miglioramento delle politiche di genere in Iraq, la partecipazione ad una sessione pratica di formazione.

L’obiettivo principale del corso e’ la formazione di Istruttrici donne competenti e qualificate, capaci di pianificare, guidare e formare altre Ufficiali di Polizia irachene/curde nei dipartimenti di polizia. Il corso e’ tenuto da un team femminile composto da 4 Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri ed e’ rivolto ad un gruppo di 16 ufficiali di polizia donne, selezionate tra le partecipanti che hanno frequentato con successo precedenti corsi di Ufficiali di polizia donne, finalizzato a potenziare la consapevolezza in materia di diritti umani e law enforcement, specialmente in materia di violenza di genere.

L’iniziativa ha riscosso grande successo e ha consentito all’Informal Gender Group di assistere ad una vera e propria sessione pratica di formazione, comprendere le difficolta’ affrontate dalle Ufficiali di polizia nel loro lavoro quotidiano ed interagire con le Istruttrici e con le allieve grazie ad un’apposita sessione di domande e risposte.