Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Dichiarazioni di valore

La Dichiarazione di Valore in loco è un documento di natura informativa che descrive il valore del titolo nel Paese di origine. Gli istituti di formazione e le Amministrazioni competenti per il riconoscimento dei titoli in Italia possono utilizzare la dichiarazione di valore per la valutazione dei titoli stessi, ai fini del proseguimento degli studi, dell’esercizio di professioni regolamentate, etc. È redatta in lingua italiana e rilasciata dalle Rappresentanze Diplomatiche italiane all’estero territorialmente competenti in base alla località sede dell’Istituzione che ha rilasciato il titolo straniero.

La dichiarazione di valore non è tuttavia una forma di riconoscimento del titolo di studio conseguito in un sistema di istruzione diverso da quello italiano. Ogni informazione relativa al riconoscimento dei titoli di studio esteri in Italia viene fornita dal Centro Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche (CIMEA). L’istituzione di tale Centro corrisponde agli impegni assunti dal nostro Paese con la firma e la ratifica della Convenzione di Lisbona sul riconoscimento dei titoli di studio relativi all’insegnamento superiore nella regione europea.

I fini per i quali può essere richiesta la Dichiarazione di Valore sono i seguenti:

a) proseguimento degli studi in Italia;

b) iscrizione presso Università;

c) omologazione di un titolo universitario per il proseguimento degli studi post lauream (master, dottorato, etc.);

d)  riconoscimento professionale presso Ministero vigilante su professioni regolamentate – indicando quale professione e presso quale Ministero;

e) altro

 

Nella Dichiarazione di Valore sono riportati i dati del titolare, del titolo di studio e dell’istituzione che lo ha rilasciato, la durata del ciclo di studio, la media generale dell’esame finale, il sistema di votazione vigente e una breve descrizione dell’ordinamento scolastico nazionale.

L’Ambasciata fornisce informazioni e rilascia le Dichiarazioni di Valore relative ai titoli di studio conseguiti presso Scuole e Università legalmente riconosciute in Iraq e rilasciati da istituzioni aventi sede in questa circoscrizione consolare, costituita dall’intero territorio iracheno, fatta eccezione per quelli rilasciati nella regione del Kurdistan iracheno (Governatorati di Erbil, Duhok e Suleymanyia), per i quali è competente il Consolato d’Italia in Erbil.

Non è possibile ottenere le Dichiarazioni di Valore via email in quanto è necessario visionare i titoli di studio in originale. La documentazione può essere consegnata personalmente in Ambasciata dall’interessato o da persona da lui delegata oppure inviata a mezzo corriere privato con busta/ritiro prepagato per la restituzione degli stessi unitamente alla Dichiarazione di Valore. Prima di procedere con la consegna/invio per posta degli originali, si invitano i richiedenti ad inviare all’indirizzo email baghdad.consolare@esteri.it copia scannerizzata dei titoli di studio (fronte-retro) per i quali si richiede la Dichiarazione di Valore, al fine di verificarne preventivamente la validità e la corretta legalizzazione da parte del MOFA (vedi sotto);

L’Ambasciata riceve solo per appuntamento, da richiedere via email all’indirizzo di posta elettronica baghdad.consolare@esteri.it, cui potranno essere indirizzate anche le richieste di eventuali ulteriori informazioni.

 

Si elencano di seguito i requisiti generali per ottenere il rilascio della Dichiarazione di Valore:

– è necessario presentare gli originali del certificato di laurea e/o master e del certificato riportante i voti di tutti gli esami, corredati da
traduzione in italiano, a meno che non siano stati rilasciati in lingua inglese (per gli studi universitari e post universitari);

– è necessario presentare l’originale del diploma/attestato di formazione professionale corredato da traduzione in italiano, a meno che non siano stati rilasciati in lingua inglese (per gli studi di istruzione secondaria);

– tutti i titoli di studio e le eventuali traduzioni in italiano devono essere legalizzati dal Ministero Affari Esteri iracheno (MOFA);

– è necessario presentare copia del passaporto del richiedente o, se del caso, atto di delega accompagnato da copia del documento di identità del richiedente e del delegato;

– è necessario presentare il modulo di richiesta compilato; si ricorda di prendere visione della informativa sulla protezione dei dati personali.

– è previsto il pagamento dei diritti consolari (41 euro, da corrispondere in dollari USA e in contanti al cambio trimestrale di riferimento);

il rilascio è gratuito se richiesto ad uso studio; pertanto, se del caso, è necessario presentare copia della documentazione comprovante l’iscrizione al corso di studio in Italia;